BLACK DOLDRUMS, Dead Awake

Con una manciata di ep e singoli in carriera, i londinesi Black Doldrums arrivano finalmente all’esordio sulla concittadina Fuzz Club, che non è aliena da prospettive post-punk o new-wave, tanto...

VIERI CERVELLI MONTEL, I

Ho incontrato la prima volta Vieri Cervelli Montel con gli /handlogic, uno dei progetti italiani più interessanti degli ultimi anni in ambito Pop – elettronico: un ep, un full-length, un disco c...

MESHUGGAH, Immutable

Trentacinque anni di attività. Una band capace di lasciare un’impronta indelebile nel metal estremo. E c’è anche la paternità di un intero sottogenere, ma di questo non vanno molto fieri (per ragioni ...

MORBID CRUELTY, Holodomor

È innegabile che tra Ottanta e Novanta il metal estremo attraversasse un periodo di grazia, anche per effetto dell’ondata carioca (Sepultura, Sarcofago…) che stava investendo death e thrash: una venta...

FONTAINES D.C., Skinty Fia

Velocissimi e sulla bocca di tutti, i Fontaines D.C. sono tornati con un nuovo album sempre su Partisan Records, sempre prodotti da Dan Carey, due anni dopo A Hero’s Death, a sua volta arrivato appena...

FATOUMATA DIAWARA, Maliba

Cinque anni dopo il successo di Fenfo, suo terzo album in studio del 2018, l’artista Fatoumata Diawara – nativa ivoriana ma cresciuta in Mali – torna finalmente sulle scene con un ep: 7 br...

DISFUNERAL, Blood Red Tentacle

Uno stereotipo (volendo) positivo sui francesi è quello che presume siano particolarmente legati alle tradizioni (le loro). Per questo qui si assiste a un fenomeno piuttosto interessante, poiché quest...

LILI REFRAIN, Mana

Chi come me segue da sempre il percorso di Lili Refrain e ha avuto molteplici occasioni di vederla in azione dal vivo, può provare un iniziale senso di smarrimento di fronte a Mana. Il motivo è presto...