SUNN O))), Life Metal

Quando esce un nuovo disco dei Sunn O))) si osserva una vera e propria spaccatura nei circoli di appassionati e addetti ai lavori, una dicotomia tra chi segue e apprezza la proposta della band e chi a...

SHORT FUSE, Sink Or Swim

I romani Short Fuse si sono formati nel 2014 e con Sink Or Swim propongono un concentrato di hardcore dai riflessi metallici mai troppo accentuati, ricco di groove, stop and go, breakdown e tutto ciò ...

ONGON, Exuvia

Se lo si affronta con la giusta predisposizione d’animo, e se contiene promesse e spigoli, un disco è sempre un viaggio, anche se lo si compie seduti alla scrivania, affondati in poltrona, in ma...

DEAD TO A DYING WORLD, Elegy

Capiamoci subito, nel caso non fosse già chiaro: i Dead To A Dying World, texani, in giro da una decina d’anni, sono un gruppo enorme, anzitutto numericamente: due voci, due chitarre (due anche gli ex...

VAURA, Sables

Sei anni fa consideravo il supergruppo Vaura* un tentativo intelligente di tirare una linea che congiungesse Cure e Krallice (datemela per buona). Puntavo moltissimo su di loro, per capirci: aspettavo...

IIVII, Obsidian

mother! is a film where half measures have no place and after Darren and I had explored many different approaches, my instinct was to eliminate the score entirely. Erasure is a big part of the creativ...

FOFOULAH, Daega Rek

Secondo disco per l’ensemble di afro-dub Fofoulah, a seguire l’omonimo debutto del 2014, sempre per Glitterbeat. Il settetto, che vede uniti musicisti dell’Africa Occidentale e del Regno Unito, con Da...

RUSTIN MAN, Drift Code

Un lavoro autunnale, elegiaco, cesellato in ogni minimo dettaglio, da un’ispirazione fragile e monumentale e che, ancora una volta, apre il sipario su nostalgie, endless summer(s), paure, racconti, am...

DADUB / ENA, NUSUTH

Con questo 12” il duo composto da Daniele Antezza e Giovanni Conti continua il percorso intrapreso ormai da una decina d’anni. Dopo l’esordio per la Aquietbump del 2009 – ne parlavano già ...

AORATOS, Gods Without Name

Nel 2019 c’è un tizio che sui suoi dischi si firma Naas Alcameth. Io non dico niente, perché a tutt’oggi sono fan di uomini adulti che si fanno chiamare Ihsahn o Abbath, e va bene così. Naas Alcameth ...