DREADFUL FATE, Vengeance

È passato veramente un attimo da The Sin Of Sodom, precedente ep di questi svedesi che proprio su questi schermi è stato molto elogiato. Non c’è quindi bisogno di ripetersi sui dettagli. I Dread...

HOLIDAY INN, Torbido

Torniamo a bighellonare fra le sozzure del Pigneto, che, detto per inciso, non è proprio come dire uno slum di Bombay o il Village anni Settanta, quest’ultimo teatro delle gesta dei Suicide ai quali g...

ROTTEN SOUND, Suffer To Abuse

Non è un’iperbole affermare che i finlandesi Rotten Sound siano dei veterani del grindcore. Ne è passato di sangue sotto i ponti, miriadi di gruppi sono apparsi, si sono affermati e poi sono scomparsi...

NOISEPICKER, Peace Off

A scorrere la discografia dell’inglese Harry Armstrong c’è di che divertirsi, dai Firebird con Bill Steer dei Carcass ai Lord Of Putrefaction con Justin Oborn (Electric Wizard) e Adam Richards (Ramess...

HEXN, Yy

Quando ascoltai per la prima volta Al-khīmiyya, uscito nel 2015, era agosto e il sole era implacabile nel suo sbattersene amabilmente del mio inutile tentativo di porre delle persiane chiuse tra il mi...

THRONELESS, Cycles

I tre Throneless sono lenti, pesantissimi e una punta psichedelici, e stanno su Black Bow, l’etichetta dei Conan (con anche gli Slomatics). Sono il classico gruppo che mantiene le promesse, che uno as...

NOVAE MILITIAE, Gash’khalah

Era difficile credere che un sottogenere del black metal, identificato come “religious”, avesse ancora qualcosa da dire a dieci anni dalla sua esplosione. Parlare dell’attuale panorama “religious” bla...