ALGIERS, There Is No Year

In un battibaleno gli Algiers da Atlanta sono già arrivati al terzo album, sempre su Matador. Sembra ieri quando il loro esordio omonimo, nel 2015, colpiva per la capacità di unire post-punk e gospel ...

HOLLY HERNDON, PROTO

Con Platform, nel 2015, Holly Herndon aveva probabilmente raggiunto l’ideale punto di raccordo tra avanguardia e forma-canzone aliena: ce n’eravamo accorti subito ma, col senno di poi, confermiamo che...

KIM GORDON, No Home Record

Per entrare nell’esordio da solista di Kim Gordon, a rileggerli, ci sono dei passaggi illuminanti nella sua ormai celebre autobiografia, Girl In A Band. Non solo quelli relativi ai Sonic Youth, ai var...

ANGEL OLSEN, All Mirrors

Sembra sospinta da una forza prodigiosa, la nuova Angel Olsen. Quella di un lirismo talmente intenso da non risultare mai stucchevole. Prendete il primo estratto da All Mirrors, che dà titolo al disco...

black midi, SCHLAGENHEIM

Houston, abbiamo una sorpresina. Si parla degli inglesi black midi come di una delle band più originali dell’anno, anzi degli ultimi anni. Logico, dunque, che l’uscita dell’album di debutto Schlagenhe...

BLACK MOUNTAIN, Destroyer

Destroyer è lo “shaker album” dei canadesi Black Mountain, nel senso che molte cose qui frullano: frulla la formazione, che vede il frontman ormai losangelino Stephen McBean (Pink Mountaintops, in par...

FIRE! ORCHESTRA, Arrival

Aleggia la pace e divampa il fuoco nella musica del collettivo svedese guidato dal sassofonista Mats Gustafsson, autodidatta dal background noise-punk nonché uno dei nomi di punta – dalla carrie...