WARPAINT, Warpaint

WARPAINT

Le Warpaint provengono da Los Angeles e questo è il successore di The Fool, debutto su lunga distanza cui fece seguito la partecipazione a eventi come Glastonbury e Coachella. Prodotto da Flood (Mark Ellis) e mixato da Nigel Godrich, Warpaint è pubblicato da Rough Trade Records e vede anche l’intervento di Chris Cunningham, che ne ha realizzato l’immagine di copertina mentre girava il documentario sul gruppo, dal titolo “Love Is To Die” come uno dei brani del disco. Emily Kokal (voce e chitarra), Theresa Wayman (chitarra e voce), Jenny Lee Lindberg (basso e voce) e Stella Mozgawa (batteria e voce) scandiscono ritmiche trip hop, arricchendole di influssi dark wave. La sovrapposizione di elementi di derivazione post-punk e la tendenza a delineare paesaggi sonori rarefatti accompagnano melodie che prevalgono sull’andamento circolare delle linee di basso, dando origine a un equilibrio sottile, attorno al quale è costruita “Disco//very”. La struttura delle composizioni sottende a una linearità che è controbilanciata da intrecci vocali elaborati, dalle digressioni jazz di “Go In” e dall’andamento onirico d’ispirazione psichedelica di “CC”. Ipnotico e ricercato.

Tracklist

01. Intro
02. Keep It Healthy
03. Love Is to Die
04. Hi
05. Biggy
06. Teese
07. Disco//very
08. Go In
09. Feeling Alright
10. CC
11. Drive
12. Son