VINNIE JONEZ BAND, Nessuna Cortesia All’Uscita

Dopo la realizzazione di un ep (Supernothing, 2015), la Vinnie Jonez Band di Palestrina giunge al traguardo del primo album sulla lunga distanza, offrendo una manciata di brani in italiano, ascrivibili a un robusto rock con inflessioni desertiche. Trattasi di episodi strutturalmente diversificati tra loro, all’interno dei quali confluiscono molteplici intuizioni e sensazioni. Le influenze che emergono ascoltando Nessuna Cortesia All’Uscita provengono prevalentemente dai più ruvidi anni Novanta (“Polvere”), ma hanno in sé i segni visibili di un ampio spettro di ascolti. A prevalere è l’anima heavy di Gianluca Sacchi (voce e chitarra), Marco Cleva (chitarra e voce), Ludovico Gatti (basso) e Andrea Ilardi (batteria), eppure tra le note di “Idolum” è possibile percepire una malinconia rinvenibile anche tra le righe dei testi (Stai lì e spera che tutto si / aggiusterà così / …), essenziali e al contempo significativi. “Mi Chiamo Fuori” sintetizza idealmente gli umori di cui è permeato il resto del lavoro e conduce a “Nessuna Cortesia”, il cui incipit (Non c’è più spazio / per un gesto assordante / …)  esprime i sentimenti di una generazione in apparenza privata del proprio futuro.