MURMUR MORI, Radici

Su The New Noise si era già parlato di Murmur Mori in occasione della rubrica Homekilling Is Taping Music, su cui erano comparsi con un nastro realizzato da Stramonium (2014) e successivamente per la pubblicazione dello split con qqqØqqq e Yurugu’s Speech (LATOfragile, 2015). Radici costituisce la prima uscita per Casetta, comunità del bosco (uno di loro è nostro collaboratore) che svolge attività di produzione discografica e programmazione eventi con sede in una dimora di legno tra i monti a Valdobbiadene, in provincia di Treviso. Mirko Volpe (Kreativ In Den Boden) e Kuro Silvia confezionano quello che è concepito come album per bambini, per lo più in senso metaforico: ogni brano in esso contenuto è ispirato da una diversa leggenda popolare italiana. Tutti i testi eccetto “La tomba nel Busento” (tratto dall’omonima poesia di Giosuè Carducci) sono scritti dai due musicisti, alle prese con episodi folk dalla struttura essenziale, impreziositi da frequenti richiami a Madre Natura. La sensazione di trovarsi circondati da piante ricche di storia è corroborata dalle soavi linee vocali e dalla purezza degli arrangiamenti, in linea con quanto potrebbero apprezzare i più piccoli.