MARIA JA MARSIALAISET, Pysy Hereillä

Maria Ja Marsialaiset è una formazione al femminile il cui stile affonda le radici nell’heavy rock dei tardi anni Settanta e in particolare nella declinazione finnica di suddetta materia. Le ragazze hanno già fatto parte di Stereo 8000, Seremonia, Pintandwefall, Ninni Forever Band e Kemialliset Ystävät: potrebbero essere aliene al lettore di The New Noise, ma nel loro Paese godono di una discreta esposizione. Alcune di esse hanno inciso per etichette quali Bad Vugum (su cui debuttarono anche i Circle di Jussi Lehtisalo) e Svart, che stanno contribuendo a farle conoscere in Europa. Gli episodi inclusi hanno in sé tanto l’energia del punk quanto le movenze crepuscolari del proto-doom e sono avvalorati da una produzione che ne mette in risalto le innumerevoli sfumature. Le linee vocali si rivelano perfette nel loro essere sospese tra differenti stati d’animo e mettono in risalto quanto eseguito dalla sezione ritmica, narrando di Shabby street grills and cold French fries on the ground, abandoned gas stations and deserted malls, the eerie glow of the forest and the all-seeing-space above us, steamy windows and an American muscle car speeding in the heat of night. Davvero un ottimo disco.

Tracklist

01. Tällä tiellä haamut liftaa
02. Kiertotähti
03. Huuhkajan silmät
04. Maailmanvesi
05. Marsialaiset teema
06. Hc kesä
07. Kirjoita postikorttiin
08. Tulevaisuuden tyyppi