INUK, Qalipaatit

INUK, Qalipaatit

Gli Inuk sono una delle band di maggiore successo pubblicate da Atlantic Music e rappresentano il lato più dolce della scena artica contemporanea. Similmente ai Nanook, hanno ricevuto ottimi riscontri di pubblico e con il precedente Aanngalerneq ottennero il disco d’oro in Groenlandia. Coadiuvati dal produttore Jacob Christofer Andersson, realizzano una manciata di brani sorretti dal lavoro svolto da Inunnguaq Petrussen (voce e chitarra) e Gustav Lynge Petrussen (voce e tastiere). Anche la sezione ritmica composta da Kristian Herlufsen (basso) e Piitannguaq M. Lennert (batteria) ricopre un ruolo centrale, in quanto gli episodi inclusi in Qalipaatit sono melodici e allo stesso tempo dinamici, alternando frazioni dal retrogusto cantautorale con altre in cui compaiono inflessioni classicamente rock. A dispetto di quanto si possa immaginare, la musica groenlandese non è infatti isolata dal resto del mondo e – pur mostrando elementi assimilabili al folk scandinavo degli anni Settanta – presenta alcune caratteristiche distintive, evidenti tra i solchi di “Qeqertaaqqami” e “Saammaassisoq” (di cui è stato girato un video tanto semplice quanto efficace). A sorprendere è in particolare “Sululik”, il cui incipit psichedelico si tramuta in un episodio variopinto, impreziosito da una fuga strumentale di matrice blues. Ogni canzone rivela un gusto compositivo sopraffino, che nella sua semplicità riesce a imprimersi nella memoria. Nei testi romantici delle canzoni si delineano immagini di una purezza tale da potere essere interpretata come ingenuità e pur non affrontando tematiche esplicitamente impegnate, inducono l’ascoltatore a fare propria la sensibilità di una popolazione fortemente legata alla natura che la circonda.

Tracklist

Lato A

01. Aqquterpassiut (Many Paths)
02. Ikinngut (Friend)
03. Qaangigassaanngitsoq (Something You Can’t Get Over)
04. Uummataasat (Hearts)
05. Arsarnerit (Aurora)

Lato B

01. Qeqertaaqqami (On A Little Island)
02. Orpik (A Tree)
03. Saammaassisoq (The Savior)
04. Sululik (One With Wings)
05. Qalipaatit (Colours)