GATEWAY TO HELL, Clovers

I Gateway To Hell sono una formazione proveniente da Baltimora e si rendono autori di una manciata di brani che affondano le proprie radici nelle sonorità doom melmose tipiche del Maryland, riportando alla mente entità bluesy come Life Beyond e Internal Void. In Clovers si trovano quattro episodi cui non mancano riff coinvolgenti e un pizzico di melodia. Il timbro vocale di Jerrod Sydnor è quanto di più classico possa trovarsi in giro e si abbina perfettamente ai riff di Alex Briscoe e Joe Koffler. La sezione ritmica composta da Eric Smythe (basso) e Dan Petruccelli (batteria) è trascinante ed esegue le proprie parti con passione. La pecca del 12″ sta essenzialmente nella sua durata, troppo esigua per valutare correttamente il potenziale della band. Di sicuro, se fra i lettori di The New Noise c’è qualche appassionato dei gruppi dell’HellHound e in genere del doom rock, sarebbe un peccato perdersi un’uscita del genere. Tutti gli altri possono attendere la realizzazione di qualcosa di più sostanzioso. Ad ogni modo, la qualità di questo ep è indubbia.