DISMEMBERMENT, Denied Salvation

Dismemberment

Dismemberment è un progetto concepito da quattro musicisti provenienti dall’Ohio, perseveranti abbastanza da ottenere l’attenzione di chi ascolta metal estremo. Denied Salvation è il loro secondo ep, in origine pubblicato nella primavera del 2012 e di recente esportato in Europa, in vista della pubblicazione del debutto su lunga distanza Embrace The Dark. Nel mentre la giovane band si è costruita una reputazione, calcando le assi dei palchi di Athens e Columbus in veste di supporto rispettivamente a Skeletonwitch e Gorguts. La struttura dei pezzi di Denied Salvation affonda le proprie radici in territori death ed è caratterizzata da soluzioni ritmiche che riescono a coinvolgere e talvolta a sorprendere mediante gradevoli linee di basso, eseguite da J.D. Henderly, e fugaci intermezzi melodici, cui fa da significativo rinforzo una produzione nitida che ne agevola la fruizione. A ciò si aggiungono le invocazioni diaboliche di Luke Shively e il calibrato utilizzo dei piatti da parte di Taylor Emerine. La tirata “Reap What You Sow” si concede a ripetute divagazioni strumentali e raggiunge il proprio apice in occasione della strofa finale, mentre gli sporadici rallentamenti paiono non ricoprire un ruolo di prim’ordine, nonostante abbiano la funzione di introdurre i malefici assoli di “Gateways to the Past”. È in tali frangenti che emerge il potenziale di una formazione che, a dispetto di una formula sonora assai estrema, non disdegna fraseggi dal retrogusto heavy metal. Trattandosi di un ep, è probabile che la concisione abbia giocato a favore dei Dismemberment, ai quali si devono tuttavia riconoscere un’invidiabile compattezza e perizia tecnica. Learn their sacred knowledge / before it’s too late.