CARNE, Ville Morgue

Carne

Dopo avere realizzato un ep, Metropolis, su Atropine Records (Year Of No Light, Sofy Major…), i lionesi Pierre Bozonnet (chitarra e voce) e Thibaut Claisse (batteria) proseguono il loro cammino su Solar Flare Records, avvalendosi della collaborazione di Marion (Overmars, Abronzius, Agathe Max, Slashers) e aprendosi a passaggi atmosferici nei quali le tendenze rumoriste che ne caratterizzano la formula espressiva risultano ammansite. Fugaci dissonanze irrompono all’interno di una struttura il cui mesto andamento è accompagnato da vocals abrasive come carta vetrata e dal ricorso a stranianti spoken word. Irruente e provocatorio in “Crown Of Porns” e “Slave / Her”, il disco si concede a sperimentazioni dal retrogusto estremo pur mantenendo intatto il legame con sonorità sludge. Il lento fluire del magma sonoro riversato nei solchi di questo lp lascia percepire il sudore dei musicisti coinvolti, emanando però allo stesso tempo una sensazione di calcolato distacco. Il degrado e la noia vengono raccontati fra le righe di testi i cui contenuti semantici sono delineati con maggiore precisione laddove le parole cedono il ruolo di canale espressivo a estenuanti momenti di silenzio, scanditi dal torvo incedere di lontane percussioni. Il vuoto che circonda l’individuo diviene spazio ideale per essere riempito dalle suggestioni di Ville Morgue.