CARDINALS FOLLY, Defying The Righteous Way

CARDINALS FOLLY, Defying The Righteous Way

Defying The Righteous Way è il quinto album dei Cardinals Folly, che segue a meno di tre anni Deranged Pagan Sons. È il primo realizzato dalla formazione di  Helsinki dopo lo split con i Lucifer’s Fall (2019) e il quarto di cui ci si occupa su The New Noise. Chi segue il sito conoscerà già piuttosto bene la band di Mikko Kääriäinen e sarà ben conscio dell’accoglienza riservatale su queste pagine. Il nuovo album non fa eccezione e anzi conferma quanto affermato in passato: nel loro mescolare doom e NWOBHM propongono ottimi brani. A partire da “Stars Align Again” affiora quella disincantata sguaiatezza che li contraddistingue e nella successiva “Deranging The Priest” iniziano a scendere le prime lacrime: si ride e si piange allo stesso tempo per il loro essere caotici e al contempo perfetti nel passare da momenti totalmente devoti alla musica del destino ad altri in cui fanno la loro comparsa melodie struggenti. “The Great Santur” è in tal senso esemplare della necessità di fare affiorare una marcata vena evocativa, poi ripresa nella parte centrale di “Ultra-Violence”, la cui coda diviene sintesi tra inflessioni evocative e psichedelia. “Last House On The Left” è un’altra traccia commovente nel suo inglobare in pochi minuti di durata un irresistibile riff portante e orrorifiche linee vocali. “Strange Conflict” riporta (non solo nel titolo) al loro passato, sorprendendo con un epilogo ricco di pathos che fa venire voglia di riascoltare Defying The Righteous Way alla ricerca delle finezze che si celano tra i suoi solchi. Eccellente!