CARDIAC NOOSE, Girl Named Misery

I Cardiac Noose provengono da New York e includono ex membri di Blind Legion, Lost Breed e Vengeance Brothers. Prodotti da Blood & Iron Records in collaborazione con Metal Soldiers Records, suonano southern rock, ma venato da inflessioni rock’n’roll che hanno qualche debito con gli AC/DC. Wayne Grippin ha un timbro vocale da bovaro ubriacone e sembra essersi ingoiato Flirtin’ With Disaster: sentirlo cantare “Get Back Home” ha risvegliato molti ricordi e invogliato a proseguire l’ascolto inghiottiti dal divano con una bottiglia di whisky. I sensi sono offuscati dall’alcool e il volume abbastanza alto da fare tremare i vetri della finestra: dallo stereo fuoriescono le note di “Lonely Man”, le cui strofe introducono un ritornello decisamente orecchiabile. “911” contribuisce a mantenere alto il livello di energia, mentre “The Road To Megiddo” è sorretta da un riff evocativo e ricco di melodia. Registrato presso gli Helltown Recording Studio e prodotto da Tim Lynch, Girl Named Misery risulta essere un ottimo passatempo per rocker nostagici.

Tracklist

01. Tomb Of The Warrior
02. Dead In Your Lies
03. Get Back Home
04. Rock-n-Roller
05. Girl Named Misery
06. Lonely Man
07. Thrill Of It All
08. Fallen
09. American Outlaws
10. 911
11. Long Way From Gone
12. The Road to Megiddo