BRUCE HORNSBY, Absolute Zero


 

Nonostante Bruce Hornsby abbia goduto di una discreta notorietà durante la seconda parte degli anni Ottanta (per mezzo di una manciata di brani di successo pubblicati con i suoi compagni The Range), la sua carriera è stata nel complesso distante dalla luce dei riflettori. Ancora oggi ha un buon seguito negli United States e pubblica album con cadenza triennale, mantenendo un livello medio delle proprie uscite piuttosto alto. Giusto pochi anni fa si era reso autore dello splendido Rehab Reunion (2016) insieme ai Noisemakers, band con la quale dal vivo offre spettacoli di improvvisazione a metà fra jazz, folk e country. La direzione intrapresa negli ultimi anni è sempre più distante dagli episodi assimilabili all’AOR che fu e in una certa misura si può affermare che abbia perso il fascino romantico dei primi dischi, eppure ha acquisito una profondità emotiva raramente riscontrabile nella produzione di musicisti che potrebbero comodamente vivere di rendita. La voce di Bruce è mutata e le emozioni che trasmette portano alla mente gli ampi spazi americani, narrati attraverso una poetica disincantata… ma incantevole. Questo avviene grazie alle collaborazioni che instaura con altri musicisti (Justin Vernon, Chip deMatteo…), le quali permettono di delineare paesaggi sonori che nel loro ricercare divagazioni strumentali mai banali, riescono a non perdere di vista la struttura base dei singoli brani. Presi singolarmente potrebbero apparire poco incisivi, ma se inseriti nel contesto di Absolute Zero, acquisiscono il fascino dei capitoli di una storia narrata con dolcezza, rivelando altresì alcuni punti di contatto con quei trascorsi cui si accennava poco sopra. Si tratta di un album emozionante, di quelli che viene subito voglia di riascoltare e sanno regalare il meglio proprio nei passaggi più dissonanti, come nella conclusiva “Take You There (Misty)”.

Tracklist

01. Absolute Zero
02. Fractals
03. Cast-Off
04. Meds
05. Never In This House
06. Voyager One
07. Echolocation
08. The Blinding Light Of Dreams
09. White Noise
10. Take You There